El 15 de Enero de 2019: Por razones mayores, ya no ofreceremos datos para el BMV. Reembolsaremos cualquier suscripción actual en los próximos días, hasta la fecha que se haya usado su subscripcion. Nos disculpamos por este inconveniente.

Bilancio - Dati Fondamentali Assicurazioni Generali

Nombre de la Compañía:Assicurazioni Generali
Description:
Assicurazioni Generali, presente in più di 60 Paesi, è una delle più importanti realtà assicurative e finanziarie internazionali ed è leader a livello nazionale. Dal punto di vista territoriale il gruppo si colloca ai primi posti in Germania, Francia, Austria, Spagna, Svizzera e nell'Europa Centro-Orientale. Inoltre nell'ultima decina di anni ha avviato lo sviluppo nei principali mercati nell'Estremo Oriente, tra cui l'India e la Cina e in Sud America. In Cina, dopo pochi anni dall'ingresso, è leader tra le compagnie assicurative a partecipazione straniera. Il core business di Generali è concentrato principalmente sul settore vita, con un’offerta che spazia dalle polizze risparmio e protezione famiglia, alle polizze unit-linked e ai piani complessi per le multinazionali. Nel settore danni il portafoglio va dalle coperture mass-market come RC auto, abitazione, infortuni e salute, fino alle coperture per rischi commerciali ed industriali particolarmente sofisticati. Nel segmento retail sta aumentando il peso del business Commercial, nell'ambito del quale si rivolge alle medie e grandi imprese internazionali sfruttando la presenza globale del gruppo e i suoi legami consolidati coi broker internazionali. Generali inoltre è tra i maggiori player mondiali nel campo dell'assistenza, attraverso il gruppo Europ Assistance, presente a livello mondiale con servizi nel settore auto, viaggi, salute, casa e famiglia. Affiancata al tradizionale core business assicurativo del gruppo vi è l’area del risparmio gestito e dei servizi finanziari presidiata dalla struttura bancaria, Banca Generali, una delle maggiori realtà italiane nel settore della distribuzione integrata di prodotti finanziari, bancari e assicurativi, attraverso reti di promotori finanziari.
CEO:Philippe DonnetWWW Dirección sitio web:www.generali.com
Chairman:Gabriele Galateri di Genola e SunigliaTelephone:040671111
Dirección:Piazza Duca Degli Abruzzi, 2Fax:040671338
Town / City:TriesteEmail:ir@generali.com
País:ItaliaISIN:IT0000062072
Postcode/Zip code:34132
 Precio Variación Precio [%] Bid Venta Volumen Máx. Mín.
 15.29 0.07 [0.46%] 15.295 15.305 3,764,489 15.345 15.255
 Apertura Gráfica Anterior Market Cap. Shares In Issue PPP/Volumen ROE (%) 52 Semanas
 15.255 15.22 23,931,378,416 1,565,165,364 15.30 8.41 13.63-17.13
(al cierre del días previos)
Cierre Anterior15.22
Market Cap.23,821,816,840
Shares In Issue1,565,165,364
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodMáx.Mín.
1 año15.3714.94
4 Semanas15.5614.85
12 Semanas15.5614.02
1 año17.1313.63
3 Años17.139.76
5 Años19.219.76

30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016
Gross Premium33,645,00031,796,00066,363,00066,733,000
Net Premium32,700,00030,916,00064,604,00064,944,000
Net Claim29,622,00031,590,00065,748,00063,616,000
Net Investment Income5,631,0005,701,00013,125,00012,468,000
Admin Costs & Payable Interests5,765,0005,727,00011,897,00011,786,000
Group Net Profit1,329,0001,221,0002,110,0002,081,000
Net Technical Reserves376,358,000425,113,000426,196,000417,544,000
Group Assets & Reserves23,625,00023,705,00025,080,00024,545,000
ANALISI RISULTATI AL 30 GIUGNO 2018 - Risultati in miglioramento per Generali nel primo semestre 2018.
Si precisa che le attività irlandesi, belghe e tedesche (Generali Leben) oggetto di disinvestimento, in applicazione dell’IFRS 5 sono state classificate come asset in dismissione e i dati comparativi del 2017 sono stato riclassificati con il medesimo criterio.Nei primi sei mesi dell’anno Generali ha registrato premi lordi emessi complessivi pari a 35,1 miliardi in aumento del 6,5% rispetto al corrispondente periodo del 2017 sostenuti dagli andamenti positivi riscontrati, in termini omogenei di business, in entrambi i segmenti di attività.
In particolare i premi nel segmento Vita crescono a 24.083 milioni, grazie soprattutto allo sviluppo dei prodotti risparmio in Italia, Francia e Asia, delle linee puro rischio e malattia (+12,3%) in tutti i paesi di operatività del gruppo e dei prodotti unit-linked (+4,3%) soprattutto in Francia.
I premi del segmento Danni evidenziano una crescita pari al 2,1% a 11.001 milioni, ottenuta sia nel business Auto (+2,3%) sia nel Non Auto (+1,7%).
L’Auto ha beneficiato della crescita nei paesi dell’Europa centro-orientale (+6,1% principalmente grazie a Repubblica Ceca e Ungheria), Francia (+2,1%) e Austria (+2,8%) che hanno più che assorbito il calo in Italia (-4,1%).
Il Non Auto riflette il progresso nei paesi dell’Europa centro-orientale (+4,3%), di Europe Assistance (+15,6%) e della Francia (+2,7%), mentre flette l’Italia (-2,7%) principalmente per il calo della raccolta delle linee Global Corporate e Commercial.
Per quanto riguarda la nuova produzione, la raccolta in termini di PVNBP (valore attuale dei premi della nuova produzione) ha evidenziato una diminuzione del 3,9% a 21,4 miliardi, per il calo dei prodotti di risparmio (-7,1%) e di puro rischio e malattia (-2,8%), mentre rimangono sostanzialmente stabili i prodotti unit-linked (+0,1%).Il valore della nuova produzione (NBV) si è attestato a 965 milioni, in aumento del 3,6% rispetto al primo semestre 2017.La redditività sul PVNBP migliora dal 4,11% al 4,50%, con un incremento di 0,33 p.p.
per il miglior mix produttivo e al ribilanciamento dell’offerta.Il risultato operativo evidenziato nel riclassificato del gruppo ha registrato complessivamente un aumento del 2,7% a 2,5 miliardi, con un aumento del 3,8% a 1,1 miliardi del segmento Danni, e del 2,9% a 1,5 miliardi del segmento vita, grazie allo sviluppo dei rispettivi risultati tecnici.
Il Combined Ratio si attesta al 92% (-0,8 p.p.), nonostante l’impatto di 139 milioni di sinistri catastrofali avvenuti principalmente in Germania e Francia, oltre all’attività riassicurativa della Holding con un impatto sul CoR di 1,4 p.p.
(0,9 p.p.
nel primo semestre 2017).
Il semestre si è chiuso con un utile netto di gruppo in aumento dell’8,8% a 1.329 milioni, influenzato anche dal miglioramento del risultato non operativo della gestione finanziaria per la diminuzione delle perdite nette da valutazione, e per il risultato positivo delle attività cessate per 103 milioni.Il Regulatory Solvency Ratio si attesta a 201% (207% nel 2017) e l’Economic Solvency Ratio al 221% (230% nel 2017).RISULTATI 2017 - Generali ha chiuso il 2017 con un miglioramento della performance operativa e del risultato netto e un rafforzamento della solidità patrimoniale.
Agli azionisti spetta un dividendo incrementato a 0,85 euro per azione (0,80 euro nel 2016), in pagamento dal 23 maggio 2018.
Il monte dividendi supera quota 1,3 miliardi ed esprime un payout ratio del 63% (60% nel 2016).
I premi netti sono risultati complessivamente stabili a 64,6 miliardi (-0,5%), ma con andamenti diversi nei segmenti vita e danni.
In particolare i premi vita hanno mostrato una flessione dell’1% a 47,8 milioni, riflettendo la scelta del gruppo di proseguire nella politica di sottoscrizione selettiva nei prodotti risparmio, con un riposizionamento verso prodotti con maggiori caratteristiche di ritorno, che ha determinato l’aumento delle polizze unit linked (+22,4%) soprattutto in Italia (+57,3%) e Francia (+52,1%), e di quelle puro rischio e malattia (+7%) in tutti i Paesi di attività.
La nuova produzione in termini di PVNBP (valore attuale dei premi della nuova produzione) ha evidenziato una diminuzione del 2,3% a 45,4 miliardi, con una crescita importante del business unit linked (+28,7%) e una significativa riduzione dei tradizionali prodotti di risparmio (-19%) in linea con la scelta di ridurre il business soggetto a garanzie finanziarie.
La migrazione verso il business unit linked e quello di puro rischio, combinata alla ridefinizione delle garanzie finanziarie, ha favorito la crescita della redditività in termini di margine sul PVNBP al 4,01%, dal 2,56% a fine 2016.
Il risultato operativo del comparto vita è quindi migliorato dell’1,8% a 3,1 miliardi, grazie alla performance degli investimenti.
Nonostante la riduzione di PVNBP, il valore della nuova produzione (NBV) ha segnato una aumento del 53,8% a 1.820 milioni.
La raccolta netta vita supera i 9,7 miliardi (-17,1%) in calo in Italia (-20,8%) e in ambito internazionale (-57,9%), soprattutto in Asia ed EMEA; le riserve tecniche vita ammontano a 388,7 miliardi, con un aumento del 4,2%.
I premi del segmento Danni sono pari a 20,7 miliardi, in crescita dell’1,7% grazie all’andamento positivo del ramo Auto in aumento del 3%, soprattutto in Germania, nell’area CEE e in America, che hanno più che compensato il calo dell’Italia (-4,5%).
Bene anche il comparto non Auto (+0,9%), in miglioramento in tutti i paesi, eccetto in Italia (-1,8%) e in Francia (-2%).
Il risultato operativo del gruppo ha registrato complessivamente un aumento del 2,3% a 4.895 milioni, grazie al miglioramento del segmento vita sopra citato, del segmento Holding e altre attività, che riflette l’ottima performance di Banca Generali e di Asset Management Europe, nonché alla riduzione dei costi.
Tutto questo ha assorbito la flessione del risultato operativo del segmento danni a 1.972 milioni (-4,9%) influenzato dal maggior impatto dei sinistri catastrofali, saliti a 416 milioni (295 milioni nel 2016) derivanti dagli uragani in America e dalle tempeste in Europa centrale; escludendo i sinistri catastrofali il risultato operativo danni si mantiene stabile.
Il Combined Ratio (CoR) si attesta al 92,8% (+0,5 p.p.
rispetto al 31 dicembre 2016); il loss ratio si mantiene stabile, ma al netto dei sinistri catastrofali migliora dello 0,6% (62,9% dal 63,5% del 2016).
L’esercizio si è chiuso con un utile netto di gruppo incrementato dell’1,4% a 2.110 milioni, dopo imposte aumentate a 1.173 milioni (tax rate salito dal 29,4% al 31,8%) e dopo il risultato negativo delle dismissioni pari a 217 milioni (40 milioni di proventi nel 2016).
Gli indici di Solvency si attestano, il Regulatory al 208% (178% nel 2016), e l’Economic al 230% (194% nel 2016).
30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016

Disponibilità liquide ed equivalenti

----

Investimenti

417,764,000479,500,000471,232,000469,172,000
di cui: Investimenti Posseduti Sino a Scadenza2,307,0002,322,0002,267,0002,168,000
di cui: Attività  Finanziarie Disponibili per la Vendita----
di cui: Attività  finanziarie a fair value rilevato a c/e----
di cui: Investimenti immobiliari12,358,00012,688,00012,993,00012,584,000
di cui: Partecipazioni1,175,0001,200,0001,171,0001,194,000
di cui: Finanziamenti e crediti32,286,00043,823,00040,263,00044,178,000

Investimenti e disponibilità Liquide (A+B)

----

Attività materiali ed immateriali

----

Attività immateriali

----

Attività materiali;

----

Altri elementi dell'attivo

71,558,00015,370,00030,170,00015,414,000

Totale Attivo

507,231,000514,323,000521,110,000505,461,000

Riserve tecniche nette

376,358,000425,113,000426,196,000417,544,000
a) Rami Danni29,586,00031,289,00029,687,00030,645,000
di cui: Riserve Tecniche Danni32,668,00033,915,00032,902,00033,349,000
di cui: Riserve Tecniche Danni a Carico Riassicuratori3,082,0002,626,0003,215,0002,704,000
b) Rami Vita346,772,000393,824,000396,509,000386,899,000
di cui: Riserve Tecniche Vita348,024,000395,124,000397,588,000388,128,000
di cui: Riserve Tecniche Vita a Carico Riassicuratori1,252,0001,300,0001,079,0001,229,000

Passività Finanziarie

----

Accantonamenti e debiti netti

-826,000476,000767,000-436,000
a) Crediti Diversi12,609,00012,108,00011,676,00011,790,000
b) Debiti9,945,00010,803,00010,493,0009,550,000
c) Accantonamenti1,838,0001,781,0001,950,0001,804,000

Altri elementi del passivo;

68,084,00011,186,00025,653,00011,269,000

Passività subordinate

----

Capitale e riserve del Gruppo

23,625,00023,705,00025,080,00024,545,000

Capitale e riserve di Terzi

960,0001,087,0001,098,0001,123,000

Totale passivo

507,231,000514,323,000521,110,000505,461,000
30/6/201830/6/201731/12/201731/12/2016

Premi lordi di competenza

33,645,00031,796,00066,363,00066,733,000

Premi netti

32,700,00030,916,00064,604,00064,944,000
Oneri netti relativi a sinistri29,622,00031,590,00065,748,00063,616,000
Commissioni nette206,000232,000472,000348,000
Reddito netto di investimento5,631,0005,701,00013,125,00012,468,000
Proventi derivanti da strumenti finanziari a fair value-705,0003,519,0005,326,0001,784,000
Proventi netti da partecipazioni57,00051,000117,00088,000
Spese di gestione e interessi passivi5,765,0005,727,00011,897,00011,786,000
Altri ricavi (costi)-535,000-1,237,000-2,314,000-1,116,000
Utile (perdita) prime delle imposte1,967,0001,865,0003,685,0003,114,000
Imposte637,000574,0001,173,000915,000
Utile (perdita) delle attività cessate----
Utile (perdita) di pertinenza di terzi104,000107,000185,000158,000

Utile netto di gruppo

1,329,0001,221,0002,110,0002,081,000
Su Consulta Reciente
BIT
G
Generali
Regístrese ahora para ver estas acciones en su Monitor streaming ADVFN.

Usted puede agregar y ver hasta 110 símbolos de sus acciones favoritas al mismo tiempo y completamente gratis.

Cotizaciones PLUS están en tiempo real. Cotizaciones NYSE y AMEX están con retraso de por lo menos 20 minutos.
El resto de las cotizaciones están con retraso de por lo menos 15 minutos al menos que se indique lo contrario.

Al acceder a los servicios disponibles de ADVFN usted acepta quedar sujerto a los Términos y Condiciones

P: V:mx D:20190223 05:38:57