1. Inicio
  2. Invertir
  3. Acciones
  4. Italia
  5. BIT
  6. Intesa Sanpaolo (ISP)
  7. Infomación Financiera

Bilancio - Dati Fondamentali Intesa Sanpaolo

Nombre de la Compañía:Intesa Sanpaolo
Description:
Intesa Sanpaolo si colloca tra i primissimi gruppi bancari dell'eurozona, ed è leader in Italia in tutti i settori di attività (retail, corporate e wealth management). Il gruppo offre i propri servizi a 13,5 milioni di clienti avvalendosi di una rete di circa 4.700 sportelli (maggio 2021) su tutto il territorio nazionale, mentre all’estero è presente con circa 1.000 sportelli e 7,1 milioni di clienti presenti all’estero. Inoltre, Intesa Sanpaolo, con una copertura strategica del territorio tramite le sue controllate locali, si colloca tra i principali gruppi bancari in diversi Paesi dell’Europa centro-orientale in Medio Oriente e Nord Africa. L’attività del gruppo si articola in sei business units: -Divisione Banca dei Territori focalizzata sul mercato e sulla centralità del territorio per il rafforzamento delle relazioni con gli individui, le piccole e medie imprese e gli enti nonprofit. La divisione include le banche controllate italiane e le attività di credito industriale, leasing e factoring; -Divisione IMI Corporate e Investment Banking, si pone come partner globale per lo sviluppo equilibrato e sostenibile delle imprese e delle istituzioni finanziarie in un’ottica di medio/lungo termine, su basi nazionali ed internazionali;-Divisione International Subsidiary Banks che include le controllate che svolgono attività di commercial banking sui mercati esteri; -Divisione Private Banking, che serve i clienti appartenenti al segmento Private e High Net Worth Individuals con l’offerta di prodotti e servizi mirati; -Divisione Asset Management: soluzioni di asset management rivolte alla clientela del gruppo, alle reti commerciali esterne al Gruppo e alla clientela istituzionale, svolta attraverso Eurizon Capital e le sue partecipate; -Divisione Insurance: prodotti assicurativi e previdenziali rivolti alla clientela del gruppo, alla divisione fanno capo le società Intesa Sanpaolo Vita, Intesa Sanpaolo Life, Fideuram Vita e Intesa Sanpaolo Assicura e Intesa Sanpaolo RBM Salute.
CEO:Carlo MessinaWWW Dirección sitio web:www.group.intesasanpaolo.com
Chairman:Gian Maria Gros-PietroTelephone:011 5551
Dirección:Piazza San Carlo, 156Fax:
Town / City:TorinoEmail:investor.relations@intesasanpaolo.com
País:ItaliaISIN:IT0000072618
Postcode/Zip code:10121
 Precio Variación Precio [%] Bid Venta Volumen Máx. Mín.
 2.4465 0.0015 [0.06%] 2.446 2.4475 6,071,426 2.451 2.4425
 Apertura Gráfica Anterior Market Cap. Shares In Issue PPP/Volumen ROE (%) 52 Semanas
 2.4495 2.445 47,536,628,476 19,430,463,305 2.45 4.97 1.38-2.59
(al cierre del días previos)
Cierre Anterior2.445
Market Cap.47,507,482,781
Shares In Issue19,430,463,305
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodMáx.Mín.
1 año2.592.44
4 Semanas2.592.40
12 Semanas2.592.27
1 año2.591.38
3 Años2.631.31
5 Años3.231.31

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Financial & Insurance Margin10,629,0008,956,00018,622,00017,958,000
Group Net Profit3,023,0002,566,0003,277,0004,182,000
Customer's Receivables502,882,000434,929,000506,376,000419,400,000
Gross Non-Performing Loans9,293,00017,585,00013,755,00019,525,000
Total Funding913,320,000747,368,000855,688,000714,855,000
Total Net Assets66,550,00058,803,00066,321,00056,215,000
Total Customer Funding523,304,000429,738,000516,134,000416,884,000
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021 - Nel primo semestre 2021 i dati del gruppo Intesa Sanpaolo includono anche UBI Banca, in realtà consolidata dal mese di agosto 2020.
In base a tali dati, il margine di interesse è salito del 16,1% a 4.033 milioni (anche per effetto di una diminuzione degli interessi passivi e oneri assimilati pari al 7,7% a 1.176 milioni), mentre le commissioni nette sono balzate del 34,9% a 4.640 milioni, trainate dalle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza e in particolare da quelle da intermediazione e collocamento di titoli.
Peggiora invece il risultato negativo della gestione assicurativa, passato da 616 a 1.543 milioni.
Ne è comunque derivato un margine di intermediazione primario in aumento del 13,2% a 7.110 milioni.
Il risultato della gestione finanziaria è balzato del 31,7% a 3.519 milioni, ed ha beneficiato di un incremento del 32,9%, a 416 milioni, del risultato netto dell’attività di negoziazione oltre a un contributo positivo dell’attività di copertura pari a 45 milioni (negativo per 12 milioni nel primo semestre 2020).
Nel complesso ne è derivato un margine della gestione finanziaria e assicurativa in aumento del 18,7% a 10.629 milioni.
Soprattutto, le rettifiche su crediti e altre attività si sono ridotte da 1.753 a 1.078 milioni (il primo semestre 2020 includeva 965 milioni per i futuri impatti del Covid-19, mentre il dato del primo semestre 2021 include uno stanziamento di 200 milioni riguardante specifici portafogli per accelerare la riduzione dei crediti deteriorati).
Così, il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è balzato del 32,5% a 9.532 milioni.
I costi operativi sono aumentati del 19,1% a 6.046 milioni, ed in particolare il costo del personale è salito del 22,6% a 3.362 milioni, in presenza del resto di un numero di dipendenti che, per l’ampliamento del gruppo, è passato da 87.996 a 99.112 unità.
Ne è comunque derivato un risultato operativo netto in aumento del 64,5% a 3.486 milioni.
Oltre a questo il primo semestre 2021 ha beneficiato di 226 milioni di proventi netti, che includono i 194 milioni derivanti dalla cessione del ramo di azienda relativo alle attività di Banca Depositaria e Fund Administration di Fideuram Bank Luxembourg.
Nel complesso l’utile ante imposte è balzato del 77,5% a 3.712 milioni; le imposte sono ammontate a 725 milioni (tax rate in diminuzione dal 31,9% al 19,5%).
Il primo semestre 2020 beneficiava però di utili delle attività in via di dismissione per 1.136 milioni (di cui 1.110 riferiti alla plusvalenza Nexi).
Dopo l’imputazione a terzi di una quota di perdita di competenza passata da 7 a 36 milioni, l’utile netto è salito da 2.566 a 3.023 milioni (+17,8%).
Al 30/6/2021, deducendo dal capitale 2.116 milioni di dividendi maturati nel semestre ed applicando i criteri transitori in vigore per il 2021, il Common Equity Tier I Ratio era pari al 14,9% e quello a regime escludendo la mitigazione dell’impatto della prima applicazione del principio contabile IFRS 9 al 14,4%.
La stima del Common Equity Tier I Ratio pro-forma a regime è pari al 15,7%, applicando ai dati di bilancio al 30/6/2021 i parametri indicati a regime e considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti nonché alla prima applicazione del principio contabile IFRS 9 e al contributo pubblico cash di 1.285 milioni (esente da imposte) a copertura degli oneri di integrazione e razionalizzazione connessi alle acquisizioni delle banche venete, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e delle DTA relative all’acquisizione di UBI Banca e la prevista distribuzione dell’utile assicurativo del primo semestre 2021.
La banca ha approvato la distribuzione cash dalla riserva straordinaria, a valere sui risultati 2020, di un dividendo di 0,0996 euro per azione in pagamento dal 20 ottobre 2021, ed è stato definito un acconto cash da distribuire a valere sui risultati 2021 in ragione di 0,0721 euro per azione, in pagamento dal 24 novembre 2021.
Intesa Sanpaolo ha anche predisposto dei dati riclassificati “rideterminati” che includono nel primo semestre 2020 anche il gruppo UBI Banca, oltre alla riallocazione del contributo dei rami di attività oggetto di cessione al contributo delle attività operative cessate, nonché all’inclusione del contributo delle compagnie assicurative Assicurazioni Vita (già Aviva Vita), Lombarda Vita e Cargeas, al netto degli effetti riconducibili alle filiali oggetto di cessione.
In base a tale riclassifica, gli interessi netti del gruppo sarebbero scesi del 3,2% a 3.947 milioni, i proventi operativi netti sarebbero saliti dell’1,7% a 10,674 milioni (grazie a commissioni nette balzate del 13,2% a 4.683 milioni), il risultato della gestione operativa (grazie a costi operativi in discesa del 2,3% a 5.255 milioni) sarebbe aumentato del 5,9% a 5.419 milioni e l’utile ante imposte, oneri di integrazione, tributi riguardanti il sistema bancario e utili/perdite di competenza di terzi, si sarebbe attestato a 4.313 milioni (+1,6%); identica l’evoluzione dell’utile netto.
ISULTATI 2020 - I dati 2020 di Intesa Sanpaolo non sono pienamente comparabili con quelli dell’esercizio precedente, per effetto del consolidamento di UBI Banca a partire dal mese di agosto 2020.
Con riferimento ai dati “reported”, gli interessi netti sono saliti dell’11,7% a 7.732 milioni (+0,9% non considerando l’apporto di 713 milioni di UBI Banca), mentre le commissioni nette sono aumentate del 6,4% a 7.978 milioni (ma -4,8% escludendo i 721 milioni di UBI Banca, con una contrazione del 6,3% per le commissione da attività bancaria commerciale e del 2,4% per quelle da attività di gestione, intermediazione e consulenza).
Il saldo netto della gestione assicurativa è rimato negativo, ma è sceso da 2.526 a 1.960 milioni (solo 10 milioni l’apporto di UBI Banca).
Complessivamente il margine di intermediazione primario è così balzato da 11.897 a 13.750 milioni (+15,6%).
Il saldo della gestione finanziaria è però sceso da 6.061 a 4.872 milioni, e in particolare è diminuito del 16% a 3.454 milioni il risultato delle attività e passività a fair value (-25,3% senza l’apporto di 131 milioni di UBI Banca); la componente relativa alla clientela è scesa da 534 a 422 milioni, quella di capital markets è passata da un valore positivo per 181 milioni a uno negativo per 22 milioni, quella di trading e tesoreria è scesa da 1.187 a 1.043 milioni e quella dei prodotti strutturati di credito è passata da un saldo positivo per 25 milioni a uno negativo per 3 milioni.
Nel complesso ne è derivato un margine della gestione finanziaria e assicurativa in aumento del 3,7% a 18.622 milioni (ma -4,2% escludendo l’apporto di 1.614 milioni di UBI Banca).
Le rettifiche su crediti sono balzate da 2.089 a 4.214 milioni (soli 54 milioni di apporto di UBI Banca; la forte crescita è dovuta a 2.164 milioni per i futuri impatti della pandemia Covid-19.
Anche gli accantonamenti netti e rettifiche su altre attività sono saliti da 254 a 346 milioni (solo 8 di UBI Banca).
Così il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa si è attestato a 14.148 milioni (-10,1%).
Nel complesso i costi operativi sono saliti del 7,8% a 11.002 milioni (ma -3,4% non considerando gli 885 milioni di costi di UBI Banca, ed in particolare -3,8% per le spese del personale e -5,4% per le altre spese amministrative).
Il costo del personale, data l’integrazione di UBI Banca, è balzato del 29,8% a 7.562 milioni (i dipendenti del resto sono passati da 89.102 a 105.615 unità, e gli oneri di incentivazione all’esodo sono balzati da 106 a 1.561 milioni), e anche le altre spese amministrative sono salite del 3% a 2.679 milioni.
Ne è derivato un risultato operativo netto pari a 3.146 milioni (-43,2%).
Nel 2020 sono poi state registrate rettifiche di valore su avviamento e attività intangibili per 981 milioni, di cui 912 milioni dovuti all’azzeramento dell’avviamento della Divisione Banca dei Territori.
Pertanto l’utile ante imposte si è più che dimezzato, passando da 5.672 a 2.208 milioni (-61,1%).
Le imposte sono passate da 1.564 a soli 59 milioni, e inoltre il 2020 ha beneficiato di proventi da attività in cessione per ben 1.163 milioni, di cui 1.110 riferiti alla plusvalenza Nexi; si è così infine giunti a un utile netto di 3.277 milioni, il 21,6% in meno rispetto ai 4.182 milioni al 31/12/2019.
Escludendo le rettifiche dell’avviamento della Divisione Banca dei Territori e le componenti positive dell’acquisizione di UBI Banca si sarebbe giunti a un utile netto di 4.189 milioni.
Il dividendo ammonta a 0,0357 euro per azione, in pagamento il 26 maggio 2021, per un monte dividendi complessivo di 694 milioni pari al massimo consentito dalla Banca Centrale Europea nella sua raccomandazione del 15/12/2020 (20 centesimi di punto del Common Equity Tier I Ratio consolidato al 31/12/2020).
Al 31/12/2020, applicando i criteri transitori in vigore per il 2020 e tenendo conto dei dividendi proposti, il Common Equity Tier I Ratio era pari al 14,7% (16,5% escludendo UBI Banca e 15,3% includendo UBI Banca ma escludendo il ramo d’azienda ceduto a BPER Banca), mentre la stima del Common Equity Tier I Ratio pro-forma del gruppo a regime era pari al 15,4% (16,9% escludendo UBI Banca e 15,9% includendo UBI Banca ma escludendo il ramo d’azienda ceduto a BPER Banca).
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019

Attivo Fruttifero

923,507,000728,290,000675,169,000519,612,000
Crediti verso la clientela502,882,000434,929,000506,376,000419,400,000
Crediti verso banche154,650,00063,459,000110,095,00049,027,000
Attività finanziarie totali265,975,000229,902,00058,698,00051,185,000

Cassa e disponibilità liquide

----

Attività materiali e immateriali

----
Attività materiali----
Attività immateriali----
di cui: Avviamento3,979,0004,182,0003,154,0004,055,000

Attività fiscali

----

Riserve tecniche a carico dei riassicuratori

159,00065,00093,00028,000

Attività in via di dismissione

----

Altre attività

----

Totale Attivo

1,057,595,000858,648,0001,002,614,000816,102,000

Massa Amministrata

913,320,000747,368,000855,688,000714,855,000
a) Patrimonio Netto di Gruppo66,232,00058,582,00065,871,00055,968,000
b) Patrimonio Netto di Pertinenza di Terzi318,000221,000450,000247,000
c) Fondo TFR1,098,0001,073,0001,200,0001,134,000
d) Passività  Fiscali----
e) Fondi per Rischi e Oneri5,943,0003,491,0005,964,0003,997,000
f) Raccolta Fiduciaria688,151,000538,344,000632,081,000520,208,000
di cui: Debiti verso clientela435,097,000351,621,000424,300,000332,007,000
di cui: Titoli in circolazione----
di cui: Debiti verso banche164,847,000108,606,000115,947,000103,324,000
g) Passività  finanziarie totali----
Riserve tecniche119,475,00089,950,00096,811,00089,136,000

Passività di attività in via di dismissione

----

Altre passività

----

Totale passivo

1,057,595,000858,648,0001,002,614,000816,102,000
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Margine interesse4,033,0003,475,0007,732,0006,924,000
Commissioni nette4,620,0003,424,0007,978,0007,499,000
Premi netti4,989,0004,461,00010,842,00010,147,000
Saldo proventi (oneri) assicurativi-6,532,000-5,077,000-12,802,000-12,673,000
Risultato netto gestione assicurativa-1,543,000-616,000-1,960,000-2,526,000

Margine intermediazione primario

7,110,0006,283,00013,750,00011,897,000
A) Proventi / oneri su attività passività finanziarie----
a) Dividendi e Proventi Simili82,00060,00086,000117,000
b) Risultato Netto Attività di Negoziazione----
c) Risultato Netto Attività di Copertura----
B) Utile (perdita) da cessione o riacquisto522,000798,000633,0001,385,000
C) Risultato netto delle attività / passività finanziarie al fair value----
a) Risultato netto attività valutate al fair value----
b) Risultato netto passività valutate al fair value----

Ricavi gestione finanziaria (A+B+C)

3,519,0002,673,0004,872,0006,061,000

Margine gestione finanziaria e assicurativa

10,629,0008,956,00018,622,00017,958,000
Rettifiche / riprese di valore nette per deterioramento di:-1,078,000-1,753,000-4,445,000-2,210,000
a) Crediti----
b) Altre Attività Finanziarie----
Risultato netto gestione finanziaria e assicurativa9,532,0007,195,00014,148,00015,742,000

Costi operativi

6,046,0005,076,00011,002,00010,206,000
a) Spese Amministrative5,650,0004,685,00012,160,0009,692,000
di cui: Spese per il Personale3,362,0002,743,0007,562,0005,825,000
b) Rettifiche di Valore su Attività Materiali----
c) Rettifiche di Valore su Attività Immateriali----
d) Accantonamenti per Rischi e Oneri-141,000-101,000-793,000-73,000
e) Altri Proventi (Oneri) di gestione475,000331,0003,347,000774,000

Risultato operativo netto

3,486,0002,119,0003,146,0005,536,000

Altri proventi (oneri)

226,000-28,000-938,000136,000
a) Utili (Perdite) delle Partecipazioni41,000-33,000-16,00053,000
b) Risultato Netto Valutazioni al Fair Value Attvità Materiali e Immateriali----
c) Rettifiche di Valore dell'Avviamento---981,000-
d) Utili (Perdite) Cessione di Investimenti189,0005,000101,00096,000
Utile (perdita) atitività corrente al lordo delle imposte----
Imposte725,000668,00059,0001,564,000
Utile (perdita) attività corrente al netto delle imposte----
Utile (perdita) netto attività in dismissione----
Utile (perdita) netto del periodo2,987,0002,559,0003,285,0004,172,000
Utile (perdita) di pertinenza di terzi-36,000-7,0008,000-10,000
Utile (perdita) netto del Gruppo3,023,0002,566,0003,277,0004,182,000
Su Consulta Reciente
BIT
ISP
Intesa San..
Regístrese ahora para ver estas acciones en su Monitor streaming ADVFN.

Usted puede agregar y ver hasta 110 símbolos de sus acciones favoritas al mismo tiempo y completamente gratis.

Cotizaciones PLUS están en tiempo real. Cotizaciones NYSE y AMEX están con retraso de por lo menos 20 minutos.
El resto de las cotizaciones están con retraso de por lo menos 15 minutos al menos que se indique lo contrario.

Al acceder a los servicios disponibles de ADVFN usted acepta quedar sujerto a los Términos y Condiciones

P: V:mx D:20211022 07:34:53